Occhio al ristorante!

Cerca l’adesivo rosso “Menù letterario CartaCarbone”: potrai pranzare o cenare a un prezzo fisso (€ 10,00 o € 15,00 – bevande escluse), assaporando i piatti speciali creati appositamente per CartaCarbone.

Hanno aderito all’iniziativa:

Ristorante med Treviso

Il Ristorante e Osteria MED è luogo gastronomico del festival e ospiterà i nostri scrittori.

Nel cuore del Quartiere Latino, in pieno centro a Treviso, med – nato dall’idea e dall’esperienza di Andrea Finato – si propone di creare un luogo di accoglienza per i momenti conviviali dei propri ospiti. Un luogo in cui poter gustare la cucina del giovane ed apprezzato staff, basata sulla scelta della materia prima e sulla stagionalità dei piatti, nel rispetto delle tradizioni territoriali ma con un occhio all’innovazione. Ed in cui lasciarsi guidare nella scelta tra le molte etichette dei vini attentamente selezionati dall’amore e dalla conoscenza di Andrea. Ma anche un luogo in cui, con la stessa qualità, soddisfare le esigenze di chi ha poco tempo da dedicare al pranzo. O concedersi uno stuzzicante aperitivo fra amici. med è tutto questo, collocato in un ambiente unico ed affascinante all’interno della struttura del vecchio ospedale trevigiano, sapientemente restaurato negli anni 2000. Un angolo d’acqua, che scorre sotto il pavimento del ristorante, in parte trasparente, e fa ruotare il mulino, godibile dalle finestre della sala principale e della terrazza.

DaPino DOVE il sapore DIVENTA emozione dal 1972

 

Pizzeria Ristorante DA PINO

La passione per la qualità, i sapori autentici, la tradizione e la scelta degli ingredienti più freschi. Ogni giorno viene selezionata solo l’eccellenza per arricchire le pizze e dare gusto ai piatti della tradizione gastronomica italiana.
Da Pino, dove il sapore diventa emozione. Dal 1972.

Antica Osteria Luana Ristorantino

Il ristorantino “Antica Osteria Luana”, in pieno centro storico (Piazza Santa Maria dei Battuti), vi stupirà per il calore e il sapore dei suoi piatti. La simpatia di Nazareno e l’abilità di Luana, delizieranno animi e palati con i genuini piatti regionali. In un clima conviviale e accogliente, potrete assaggiare sugose polpette, pasta e fagioli, zuppe, baccalà, tagliate e tutto il meglio della cucina della nostra tradizione.

Entrate nel ristorantino “Antica Osteria Luana”: l’ambiente ospitale, il sorriso di Nazareno e Luana e la bontà delle pietanze vi faranno sentire a casa vostra e soprattutto vi invoglieranno a ripetere presto la gustosa esperienza.

Osteria Arman

Da Arman gusti i suoi vini e i suoi piatti, così inzuppati di questa schietta e sua generosa storia.
E’ tutta qui, intrisa in questi archi così sospesi tra queste sorridenti pareti che ti guardano, tutt’attorno. Respirala.
Qui, è tutto fatto da questa nostra gente semplice, piena di sapori, di quelli veri, di queste nostre ondulate, vicine terre trevigiane.
E’ nel 1872 che Iseppo Arman apre questa osteria. Undici anni prima nasce l’Italia. Siamo ai tempi di Vittorio Emanuele II, di Giuseppe Garibaldi e di Edmondo De Amicis.
Nel 1870 cade Porta Pia e nel novembre del 1871 Roma diventa capitale. E’ in quest’Italia appena fatta che Arman apre. L’idea è giusta. E’ vincente. Questo borgo di Via Manzoni, brulica di attività.
A pochi metri c’è il convento di San Francesco, più avanti, l’Istituto delle Canossiane e la chiesa di S. Maria Maddalena, con attigua la casa di ricovero. Girato l’angolo di Via S. Francesco c’è lo stallo, per la sosta delle carrozze e dei cavalli.
Poi, al martedì e al sabato, il mercato e appena sotto le vicine mura c’è “el marcà del polame”. La Piazza dei Grani è al di là del caseggiato, di fronte all’osteria.
Le poste sono a un tiro di schioppo. Il vino arrivava ed arriva tutt’ora dalle Cantine Arman di Col San Martino.

Odeon alla Colonna

Il nome Odéon, dal greco Ωδείον, letteralmente “costruzione destinata a delle gare musicali”, derivante dal greco cantare “ode”, è il nome di diversi edifici coperti della Grecia antica dedicati agli esercizi di canto e alle rappresentazioni musicali. Questi edifici normalmente erano di taglia modesta.

In centro storico a Treviso, a pochi passi da Piazza Rinaldi, sotto ai portici dove venne girato lo sceneggiato “Leonardo” con Philippe Leroy negli anni ’70, un’insegna in ferro battuto con il marchio originale “Odeon alla Colonna” indica l’entrata di questo bel Ristorante ed Enoteca.
Il luogo è ricchissimo di aneddoti e storia, come quella del conte Tita Rinaldi (1768-1865), buontempone inesauribile e raffinato, macchietta della nobiltà trevigiana che spese la sua vita e le sue sostanze a organizzare clamorose burle consegnate alla storia dai trevigiani, che amano rispecchiarsi nell’estro e nell’umorismo di quest’uomo.

Osteria Muscoli’s

Tradizionale osteria, Muscoli’s è frequentata da avventori di tutte le età. Situata davanti all’isola della Pescheria, in estate si riempie di tavoli all’aperto, mentre d’inverno sfodera interni vecchio stile e foto della Treviso d’altri tempi. L’osteria propone cicchetti tipici veneti, panini fatti al momento con formaggi e affettatti del territorio, ma anche piatti tipici della tradizione trevigiana.

Cavastropoi 

Un angolo bohémien di Treviso, il petit bistro è un luogo dove tutto è unico e ricercato, dal decor al menù che propone prodotti artigianali sempre diversi che in Veneto, altrimenti, difficilmente si avrebbe la possibilità di provare. I titolari, Michela e Gianluca, lo hanno aperto nel 2011, dopo varie esperienze rispettivamente come interior designer e nel mondo della ristorazione tra Milano e Londra.  L’interior design del locale è tutto realizzato a mano dalla titolare che si diverte a sperimentare nuovi arredi e decori; difficilmente, infatti, vi capiterà di tornare e trovarlo uguale alla volta precedente.

Nel menù, salumi e formaggi selezionati tra i migliori prodotti artigianali delle regioni italiane che variano spesso per alternare sapori diversi, i bagel stile Grande Mela e piattini sfiziosi come le tartare di carne e pesce. Tutti preparati espressi nella piccola cucina. Gianluca si occupa anche della selezione dei vini e degli alcolici, scelti in base alla loro unicità nel territorio. Ottime anche le birre, 22 etichette artigianali. Un must è il brunch à la carte della domenica quando dalle 11 si possono gustare i dolci fatti in casa da Manuela o le uova strapazzate con il bacon.  Consigliato per una cenetta romantica chiedendo a Gianluca di abbinare ai cibi vini particolari o per un aperitivo ricercato.

NaturaSì Bistrot

NaturaSì Bistrot Treviso si trova in pieno centro,  in viale Cadorna 13. Vi si possono gustare  brioches, tramezzini, panini, pizze, piatti pronti, spremute, frullati, torte e dessert sani e salutari rigorosamente bio. Quattro tipologie di menù  con alimenti freschi e stagionali, legati alle tradizioni del nostro territorio per offrire una cucina sana, genuina e rispettosa dell’ambiente. Ampia scelta per i vegetariani, per chi soffre di allergie alimentari e per i vegani. Particolare attenzione anche a quel che c’è nel bicchiere: estratti di frutta e verdura fresche, vini da agricoltura biologica, birre biologiche.