Vita in versi – Incontro con Liberale e Tini Brunozzi

Poesia, poesia e ancora poesia. Laura Liberale e Francesca Tini Brunozzi, presentate da Andrea Breda Minello e da Elisabetta Profumo, hanno coinvolto tutti gli appassionati presenti questa mattina a Palazzo di Francia, accorsi per godere del melodico suono delle pure e semplici parole delle poetesse, intrecciate a dar vita a un vero e proprio racconto autobiografico.

I principali oggetti di discussione sono stati l’utilizzo preponderante del presente indicativo, che accomuna la produzione di entrambe, e il confronto con la poesia del Novecento.

Un dettaglio intrigante è emerso dalla conversazione tra le due ospiti: Francesca ha dichiarato che la sua musa ispiratrice è notturna e che, di conseguenza, alle quattro del mattino è costretta a svegliarsi per poter mettere su carta le sue idee. Laura ha approfittato di questo intervento per collegarsi alla cultura indiana a lei molto cara, dicendo che per gli indiani quell’orario è proprio “l’ora contemplativa” in cui, attraverso la meditazione, ricevono la giusta ispirazione.

Asia, Emma, Letizia, Liceo Scientifico Leonardo da Vinci