Le Ortique

Le Ortique

Le Ortique

Il progetto collettivo e digitale Le Ortique ha un’intenzione precisa: quella di ricercare i testi o le opere di scrittrici, poete, giornaliste, artiste visive che nella storia delle rispettive arti – o all’intersezione di più d’una – non hanno avuto credito e riconoscimento dall’ambiente circostante rimanendo, purtroppo, in secondo, terzo, quarto piano e fuori fuoco.
Quel canone artistico e letterario deformato tanto dibattuto dalla critica femminista dagli anni Settanta in poi, in Europa come oltreoceano o altrove, trova ancora e sempre la necessità d’essere messo a soqquadro e problematizzato, in altri termini “deformato” per potersi rinnovare. E, in effetti, tra il mondo dell’università e quello legato alla partecipazione informale – dai circoli di lettura ai festival –, sono numerosi i gruppi di ricerca, le iniziative e le pubblicazioni che sorgono, di anno in anno, a ripresa di una necessità forte: quella di testimoniare il lavoro delle donne in un contesto di riferimento passato e nel contemporaneo, non soltanto per ricordarlo o formalizzarlo ma per attestarne l’importanza senza compromessi.
Le 9 autrici, studiose e traduttrici (Viviana Fiorentino, Veronica Chiossi, Alice Girotto, Francesca Fiorentin, Clelia Lombardo, Francesca Marica, Daita Martinez, Chiara Pini e Alessandra Trevisan) coinvolte in quest’avventura di fondazione hanno scelto una strada parallela e divulgativa a quella di esperienze già in corso qui e all’estero: non legate ad alcuna scuola o filone, muovendosi tra Italia, Irlanda, Portogallo, Stati Uniti e altri luoghi, mettendo in campo le differenti competenze di ciascuna, desiderano proporre una loro personale linea di ricerca per scoprire e far conoscere le voci di queste donne ignote.
La piattaforma scelta è un blog, leortique.wordpress.com, con una pagina Facebook e Instagram e altri canali social.

 

Condividi l'articolo