Massimo Anania

Massimo Anania

Massimo Anania

Massimo Anania nasce in un ospedale che non esiste più il 17 gennaio 1975. Qualche anno dopo il diploma in elettronica si trasferisce a Belluno dove lavora in un’azienda del settore moda. Organizza mostre di pittura e presenta libri per biblioteche, librerie e associazioni locali e ha fondato il Gruppo Artisti Inquieti che opera dal 2015 in diversi ambiti culturali. Ha pubblicato racconti e poesie in antologie collettive e nel 2018 ha esordito per Miraggi edizioni con il romanzo breve Autostop per la notte.

Tutto l’amore che manca (Miraggi editore)
Vi è mai capitato di parlare con un oggetto? Giovanni Spartivento, dopo aver perso lavoro e fidanzata, liquida il suo psichiatra e lo sostituisce con un omino della Lego. Insieme partono per Amsterdam e poi per Bisenti, paese d’origine di Giovanni, che ha saputo dell’omicidio di una sua ex compagna di scuola. Ma a Bisenti è nato anche Ponzio Pilato, e non sempre le questioni si risolvono lavandosene le mani.

 

Condividi l'articolo