Camillo Brezzi

Camillo Brezzi

Camillo Brezzi

    Dal 1980 Camillo Brezzi è professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Siena. Si è laureato nel 1966 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma La Sapienza, dov’è stato borsista e poi assistente. Dal 1973 al 1978 è stato professore incaricato di Storia contemporanea presso la Facoltà di Magistero dell’Università di Siena; dal 1978 al 1980 è stato professore incaricato di Storia contemporanea nell’Università di Roma La Sapienza.

    Dal 1986 al 1992 ha ricoperto la carica di Direttore del Dipartimento di Studi Storico-Sociali e Filosofici dell’Università degli Studi di Siena. Già membro del Consiglio di Amministrazione, dal 1991 al 1994 è stato Pro-Rettore dell’Università degli Studi di Siena.

    Dal 1991 è coordinatore del Dottorato di ricerca in Storia dei partiti e movimenti politici fra le Università di Urbino, Siena e Teramo. E’ coordinatore nazionale di gruppi di studio MURST ex-40% e C.N.R.. Dal 1994 è presidente della Biblioteca della Città di Arezzo. E’ stato membro del Consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia; dal 1982 fa parte del Comitato scientifico della rivista Italia contemporanea, e dal 1991 è membro del Comitato scientifico della rivista Storia e Problemi contemporanei.

    Pubblicazioni: Laici, cattolici, Chiesa e Stato dall’Unità d’Italia alla grande guerra (Il Veliero) 2011, Democrazie e cultura religiosa (2002), La Biblioteca Città di Arezzo (1999), Il cattolicesimo politico in Italia nel 900 (studi e documenti) (1999). È nel Consiglio di amministrazione dell’Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano, come direttore scientifico, e direttore del Piccolo museo del diario e del comitato editoriale.