CartaCarbone, un festival pieno di poesia

CartaCarbone festival non è solo letteratura. Anche per la poesia, in continuità con il notevole apprezzamento che il pubblico ha dimostrato nella scorsa edizione, proporrà quest’anno incontri che affrontano e fanno riflettere sull’impegno civile dei poeti e sul ruolo che la poesia ha oggi e, in particolare, sulla forza comunicativa della parolaessenziale”. Tra gli ospiti, le voci più rappresentative del panorama poetico italiano, a cominciare da Franco Buffoni, una delle punte più alte della poesia contemporanea italiana. La sua opera si situa in perfetto equilibrio tra impegno civile, rigore morale ed esperienza personale capace sempre di divenire monito universale di comprensione del reale tra ironia e pietas.

Grande attesa per Anna Maria Carpi,  la cui poesia esplora il quotidiano indagandone ogni elemento vitale e mettendone a fuoco la caparbietà dell’essere nonostante il Male. La sua parola poetica è in continua scoperta di sé e del mondo con lo stupore di sapersi nello spazio e nel tempo in dialogo altalenante tra presente e passato, a ritroso per cogliere il futuro. Azzurra D’Agostino e Mariagiorgia Ulbar,  unite da una visione indocile della realtà ritratta con toni di limpido lirismo che si alternano ad altri di inaspettata asprezza e dall’attrazione verso il mistero. Il loro accento visionario porta D’Agostino al vitalismo meravigliato di una poesia per bambini perfettamente a misura di adulti e Ulbar nei territori di una poesia simbolista costruita attraverso versi incisi in modo netto. E ancora: Gabriella Valera, poetessa e molto altro, impegnata con l’Associazione Poesia e Solidarietà, di cui è presidente, a diffondere la divulgazione umanistica, la solidarietà e il dialogo interculturale con attenzione particolare ai giovani. Promuove il Concorso internazionale di Poesia Castello di Duino. Sarà ospite di CartaCarbone 2016 assieme a due giovani poeti, vincitori delle scorse edizioni del concorso, Edin Rikalo e Hari Bertoja.

In programma anche una tavola rotonda con Luca Rizzatello della Prufrock: “Una modesta proposta”  affronterà il tema “dal self publishing al poetry slam”, discutendo sulla necessità di fare poesia oggi, su quale sia lo spazio motivazionale dell’editore e quello dell’autore, il ruolo della critica e quello dei lettori.
Della poesia di Antonia Pozzi, della prima edizione integrale e di alcuni inediti, parlerà Saveria Chemotti, che traccerà il percorso di un’autrice, ignorata in vita,  la cui parola poetica, limpida e vibrante, esprime la bellezza e il dolore del mondo attraverso il dramma individuale e dell’umanità tutta.
Tra i moltissimi ospiti di questa terza edizione, anche il poeta trevigiano Francesco Crosato che, con l’accompagnamento musicale di Luciano Buosi, narrerà la vita dopo la morte di un sacrestano oppresso da un forte senso di colpa.

Chiuderà il festival l’edizione speciale del poetry slam di Lello Voce. Una gara in versi inventata da M. K. Smith a Chicago nel 1986. Molti i poeti presenti: Paolo Agrati, Sergio Garau, Silvia Salvagnini, Luigi Socci, Rosaria Lo Russo, Antonella Bukovaz, Alessandro Burbank, Julian Zhara, Simone Savogin, Dome Bulfaro, Silvia Battistella, Nicolas Cunial.

Condividi e consiglia l'articolo:

Articoli correlati

autobiografia-fumetti

Vite da gua(r)dare. Raccontare sé stessi attraverso il fumetto.

Il connubio tra narrazione autobiografica e fumetto è antico quasi quanto il mezzo stesso.  I primi autori di questa forma artistica realizzavano soprattutto illustrazioni con fini  satirici, la cui ispirazione proveniva direttamente dalla loro vita quotidiana, o da una scena  significativa cui avevano assistito per la strada.

Leggi tutto

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sul festival
e su tutte le attività durante l’anno!

Iscriviti alla newsletter​

Rimani aggiornato sul festival e su tutte
le attività durante l’anno!